COME DECATHLON VENDE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Decathlon si concentra sul Lockdown e dedica l'home-page del suo sito a chi fa sport a casa.

Scopri le sue proposte in questa pagina!

Ciao, mi chiamo Daniele, lavoro come SEO a Torino e in questa pagina voglio mostrarti come una grande azienda come Decathlon ha modificato il suo sito per sfruttare questo periodo, oltre che per aiutare i propri affezionati clienti.

Da quando il virus denominato Covid-19 si è diffuso, partendo dal Nord, in tutta Italia, molte attività produttive e soprattutto commerciale hanno dovuto chiudere su imposizione del governo Conte Bis.

Col passare dei giorni la situazione è peggiorata. Probabilmente per via di zone rosse poco estese e per l’assenza di un blocco totale dei trasporti, che hanno favorito la diffusione del virus.

Le misure, poco a poco, sono divenute più drastiche all’aumentare della gravità della situazione che, al momento, non pare voler migliorare.

Decathlon, al pari di negozi simili (abbigliamento, sport, arredamento e prodotti di vario tipo, tranne quelli che vendo alimenti e medicinali) e centri commerciali, ha dovuto chiudere tutti i suoi negozi, perciò si prosettava anche per lui un periodo di crisi.

Ma gli scaltri manager hanno saputo cogliere la palla al balzo e si sono darwinianamente adattati alla situazione (non vince il più furbo, ma il più intelligente), modificando il sito web e mostrando nella home-page tanti prodotti acquistabili online e pronti da ricevere a casa, relativi ad alcuni sport e ad alcune attività che tante persone, comprese quelle con figli, possono praticare all’interno delle mure domestiche.

Eh sì, perché il problema non consiste solo nel sapere COSA FARE in casa, ma anche COME INTRATTENERE I FIGLI che sono a casa da scuola già da 4 settimane.

Vediamo dunque qualche schermata del sito di Decathlon in questo tristissimo periodo di quarantena (marzo e aprile 2020), in cui possiamo fare sport praticamente solo in casa .

decathlon home page 2020

Fin dalle prime immagini si comprende come Decathlon abbia deciso di puntare sullo Sport Indoor, anzi, domestico.
C’è una donna che corre in un fantastico salotto; una ragazzina che gioca a freccette col giovane papà e una bambina che si impratichisce con un mini-tavolo da ping-pong.

decathlon sport a casa

Decathlon ha pensato anche ad un Hashtag (#sportacasa), legandolo ad un ottimo sconto del 10% per gli acquisti online (anche perché offline è impossibile compierli fino al 4 Aprile 2020).

decathlon sport in casa per tutti

Scorrendo verso il basso, nella home-page vediamo 3 attività per diversi tipi di persone: famiglie, uomini, donne che vogliono svagarsi, allenarsi, stare in forma.

Dopo le “Nostre proposte”, vengono le proposte “In evidenza”, dove vediamo giochi per bambini da fare in casa, giochi da fare in cortile (basket) e sport adatti agli adulti che non possono più pedalare in giro o andare in palestra.

decathlon giochi bambini
decathlon boxe

Un po’ di giochi da usare dentro casa, un po’ in giardino o nel cortile e poi non potevano mancare, in questo periodo nero sia per l’economia sia per la socialità, un po’ di sacchi da prendere a pugni per ore e ore!

Anche in questo caso Decathlon ci ha visto giusto e ha capito che le persono devono sfogarsi alla grande.

Trovo interessante questa suddivisione non tanto per categorie, quanto per tipologie di persone che non risultano essere separate, ma vicine tra loro.

Non so se la cosa sia stata studiata, ma trasmette una piacevole sensazione, dà idea di calore domestico e amicizia, grazie alla presenza di bambini, ragazzi, uomini e donne sia da soli che in compagnia.

Reputo VINCENTE l’aver inserito così tante belle immagini, molto chiare, in cui i titoli risaltano con estrema falicità e in cui viene viene evidenziato che tutto ciò che vediamo è per fare SPORT IN CASA.

I PREZZI DI DECATHLON

Decathlon nasce per offrire, a tutti i tipi di persone, l’attrezzatura necessaria per iniziare a impratichirsi con qualsiasi sport: calcio, basket, ciclismo, equitazione, tennis, nuoto, ecc.

Per questo motivo i prezzi sono di solito bassi. O meglio, ho notato che ci sono prodotti che costano poco e la cui qualità è bassa, ma di fianco a questi è facile trovare le loro versioni più evolute, più performanti, più comode e, quindi, più costose.

Decathlon la sa lunga in ambito pricing: quando ci propone un paio di scarpe molto economico intorno ai 20 Euro, ne affianca un paio dal prezzo raddoppiato e, infine, un altro paio molto più costoso.
Questo è un vero e proprio trucco per spingere i clienti ad acquistare la merce di livello medio. Infatti, senza i prodotti economici, i prezzi dei prodotti di qualità superiore risulterebbero elevati.

Ora andiamo a vedere i prezzi dei giochi e delle attrezzature pubblicizzate nella home-page:
nella pagina delle cyclette troviamo infatti prezzi bassi (€99,99), prezzi medi (€299,99, €349,99, ecc.)e prezzi alti (€1.299).

Risultato? Chi voleva spendere poco magari compra la cyclette più economica, ma alcune persone possono cambiare idea, perché influenzate dagli altri prezzi più alti, che sminuiscono così il valore del prodotto che volevano acquistare in origine.

Lo stesso avviene per i canestri da basket per i bambini:

ci sono canesti da €19,99, da €49,99 e da €139,99.

Prova a usare la stessa tecnica per i tuoi prodotti o servizi! La regola dei 3 prezzi non è certamente nuova e porta sempre ottimi risultati.

COSA PUOI FARE PER IL TUO BUSINESS IN QUESTO PERIODO DI CORONAVIRUS

Non tutti sono Decathlon.

Molti imprenditori, infatti, snobbano il web o semplicemente non sanno cosa scrivere.

Alla fine il problema è sempre quello: comprendere il momento, comprendere le persone, trovare le tematiche da approfondire e quindi scrivere.

Se non scrivi (che è molto più facile rispetto al parlare di fronte ad una videocamera), non comunichi. Non basta aggiornare gli orari su Google My Business o attaccare uno fogliettino alla vetrina scrivendo con una brutta calligrafia che “Si effettuano consegne a domicilio”.

Il servizio delle consegne è MOLTO IMPORTANTE e va appunto approfondito.

Ad esempio devi specificare alcune cose come queste:

1) l’obbligo di un ordine minimo (in €);
2) la distanza massima;
3) il prezzo della consegna (varia in base alla distanza?)
4) elenco di prodotti che puoi o non puoi consegnare;
5) la possibilità di ottenere il pacco della spesa gratuitamente se, ad esempio, si è Over 65.

E dato che molte persone hanno paura ad uscire, vuoi anche solo perché sprovviste di mascherina, ti conviene aggiornare o creare sia la tua schedina su Google, sia il tuo sito web.

Fai capire che l’home-page è stata aggiornata recentemente inserendo riferimenti temporali (mese e anno), inserendo nel titolo la parola CORONAVIRUS e menzionando il fatto che la tua attività è aperta con certi orari e che le persone possono telefonare per ricevere a casa ciò che desiderano, potendo ad esempio PAGARE 1 VOLTA SOLA a settimana per ricevere OGNI GIORNO quei certi prodotti ritenuti essenziali.

Questa soluzione non c’entra con la tecnologia, ma col marketing: ti serve per rendere più VELOCE, FACILE e amichevole il tuo servizio. Versando i soldi una sola volta si risolve il problema del contatto umano che oggi spaventa tantissime persone: il fattorino può mettere il pacco davanti alla porta ed andare via.

Non devi avere un e-commerce, ti basta inserire qualche foto e qualche prezzo.

RICORDA CHE LA SEO NON MUORE COL CORONAVIRUS

In questi giorni in cui siamo tutti preoccupati e non vediamo un roseo futuro, pensiamo che tantissime attività chiuderanno e che certi servizi avranno un calo di clienti e fatturato.

In realtà, se ci pensi bene, le persone ora stanno ancora di più sul WEB e cercano non solo modi di svagarsi (film, youtuber, videogame, notizie), ma anche attività commerciali e professionisti.

Per cui la SEO, il posizionamento sui motori di ricerca come Google.it, continua e continuerà ad essere molto importante.

Se unisci il posizionamento con una chiarezza dei tuoi contenuti e se offri servizi intelligenti, il tuo business potrà risollevarsi nei prossimi mesi o continuare ad avere successo.